Skip to main content
NEWSPROMOTIONS

WhatsApp: soon you will be able to delete sent messages

Richiamo dei messaggi su WhatsApp

Quante volte vi è capitato di inviare un messaggio compromettente alla persona sbagliata e di andare in panico? E di scrivere un messaggio con una frase fuori luogo che non avreste mai dovuto inviare e l’istante dopo esservi pentiti?

Whatsapp, tra le tante novità del client di messaggistica istantanea, alle quali sta lavorando quest’anno, ha pensato persino ai messaggiatori distratti o pentiti, introducendo una funzione che potrebbe salvarli in extremis poiché permette loro di correre ai ripari eliminando il messaggio inviato al destinatario sbagliato o andando a rettificare il testo di un messaggio con un tono più amichevole e più chiaro, per non lasciare spazio a possibili fraintendimenti.

Come funziona?

Se il destinatario non ha ancora aperto il messaggio, il mittente è ancora in tempo per eliminare il testo non letto o, in alternativa, apportare delle modifiche. Sarà sufficiente selezionare il messaggio inviato che può contenere non solo parole, ma anche foto o video e cliccare sull’opzione che consente di annullare l’invio o rimettere mano al testo modificando quanto scritto o inserito.

Questa nuova funzione che consente di richiamare il messaggio è presente, al momento, nella versione beta, ovvero non definitiva, della chat.

Quando verrà rilasciata in via definitiva non lo sappiamo ancora, in genere, però, non trascorrono molti giorni dalla beta alla versione finale.

Il richiamo dei messaggi è una nuova funzione per Whatsapp ma sulla chat Telegram, è già operativa da diversi mesi. La piattaforma BlackBerry Messanger consente di eliminare i messaggi spediti, a prescindere dal fatto che siano stati letti o meno, già dal 2014.

Sulla gmail, la posta elettronica di Google, si ha un margine di tempo di 30 secondi per cambiare idea e annullare un invio.

Ancora una volta a contraddistinguere Whatsapp sono i numeri. Si parla di più di 1 miliardo di utenti che solo lo scorso capodanno si sono scambiati più di 63 miliardi di messaggi.

Insomma, con la novità in questione, la chat di proprietà di Facebook farebbe un ulteriore salto di qualità.

Le sorprese non finiscono qui! Il team di sviluppo di Whatsapp si sta preparando per lanciare in campo un’altra novità. Sempre nella versione beta sarà presente la funzione “tracking” degli amici che consentirà agli utenti di geolocalizzarsi, mostrando la loro posizione in tempo reale al fine di agevolare appuntamenti ed eventi di gruppi di persone. La geolocalizzazione, però, avrà una durata limitata di 1, 2 o 5 minuti per scongiurare il rischio stalker e pedinatori.

Can we help you? Chat